DamASpace: il nuovo fablab a Milano

 

DamASpace è il nuovo fablab di Milano con stampanti 3d, fresatrici CNC, laser-cutter, scanner 3d. E’ situato in zona  Milano Sud – Navigli (Metro Porta Genova). Cosa è un Fablab? E’ uno spazio comune dove lavorare insieme ad altre persone per costruire oggetti di vario tipo o portare avanti un tuo nuovo progetto sperimentale. In un fablab costruisci quello che vuoi in un grande spazio condiviso, tramite fresatrici CNC, stampanti 3d, software di modellazione 3d. Funziona un pò come una palestra o una biblioteca, ma è un’officina a tutti gli effetti, dove tramite tesseramento puoi prenotare le macchine che preferisci. DamASpace è stato avviato in seno al programma accademico DamA, in collaborazione con 3DiTALY.

DamASpace è un luogo futuristico a Milano, dove puoi essere parte integrante di una comunità di makers. Ci piace definire i “maker” con le parole di Riccardo Luna, che così afferma in una sua intervista ad Artribune: “Sono stati definiti artigiani digitali e in parte è così, ma sono anche molto di più. Sono gli inventori dei nostri giorni. E sono soprattutto persone che hanno voglia di costruire cose, perché solo se una cosa la fai la possiedi veramente.

Entrando in un Fablab, entri in un’ambiente fervente e ricco di energia, dove incontri persone come te che, in base ai loro skills, possono aiutarti a sviluppare i tuoi progetti. Un modello produttivo nuovo, che parte dal basso, dove si hackerano prodotti esistenti e si creano oggetti ex-novo utilizzando computer collegati a macchine. Un ambiente sci-fi;
Io non so se questa è la terza rivoluzione industriale. Di certo, però, i maker dimostrano che è possibile un modello produttivo diverso. E, di sicuro, quello che sta succedendo adesso somiglia molto a quello che è accaduto nei garage della California a inizio anni ’70. Ora come allora ci sono nerd che ti dicono che puoi costruire qualcosa di straordinario da solo: allora erano i computer, ora sono tutti gli oggetti del mondo. Quello che non è cambiato è che c’è gente che ti deride. Quello che invece è cambiato è che la Apple aveva bisogno di mettere su una fabbrica, mentre ora non è più necessario.” Così commenta Massimo Banzi (l’ideatore della scheda elettronica open-source Arduino) in una sua nota intervista su Wired. Si è passati cioè dal personal computer al personal fabricator.

LA FABCHARTER REDATTA DA NEIL GERSHENFELD

Il concetto di Fablab nasce da un’idea del prof. Neil Gershenfeld del MIT
– Center for Bits and Atoms (CBA) – sviluppata all’interno del programma formativo dal titolo evocativo “How to Make (Almost) Anything”. Il corso era tenuto presso il MIT da Neil Gershenfeld a partire dal 1998. Da quel concetto è nata la FabCharter, redatta dallo stesso Neil Gershenfeld. Tale elenco di norme è accettato e riconosciuto da tutti i Fablab. Ecco l’elenco:

Che cosa è Fablab?
I Fablab sono una rete globale di laboratori locali, che mettono in moto le invenzioni fornendo l’accesso a strumenti per la fabbricazione digitale.

Cosa c’è in un Fablab?
I Fablab condividono un parco macchine in continua evoluzione per permettere di fare (quasi) ogni cosa, garantendo la condivisione dei progetti.

Che cosa fornisce la rete dei Fablab?
Assistenza operativa, educativa, tecnica, finanziaria e logistica, fruizione dei servizi interni al laboratorio.

Chi può utilizzare un Fablab?
I FabLab sono fruibili come una risorsa comunitaria, offrendo libero accesso agli individui.

Quali sono le sue responsabilità?
Sicurezza: non danneggiare persone o macchine
Pulizia, manutenzione e miglioramento del laboratorio
Conoscenza: contribuire alla documentazione sull’uso di software e macchine di prototipazione.

Di chi è la proprietà delle invenzioni partorite dentro un FabLab?
La progettazione e i processi sviluppati in un Fablab possono essere normalmente protetti da copyright e venduti dal legittimo inventore/designer, ma devono rimanere a disposizione come case history di studio per la comunità.

Le aziende possono avvalersi di un Fablab?
Progetti commerciali possono essere prototipati e incubati in un Fablab, ma non devono essere in conflitto con altri usi del laboratorio; essi una volta maturi devono poi svilupparsi al di fuori del Fablab.

Scarica la guida-utente per scoprire orari di apertura, costi-macchina e tariffa di iscrizione

Ulteriori informazioni? Scrivici a [email protected] o chiamaci allo +39 0287280362

DAMA è un regolare ARTC (Authorized Rhino Trainer Center) i cui formatori ART (Authorized Rhino Trainer) sono abilitati ad erogare attestati Rhinoceros livello I e livello II di Rhinoceros. Consultare la nostra offerta formativa per maggiori dettagli o scrivere a [email protected]

Per ricevere tutte le news in merito a corsi ed eventi iscriviti alla nostra newsletter