gioielleria oreficeria, quale è il suo futuro, come sta cambiando

OREFICERIA: COME STA CAMBIANDO E QUALI SONO GLI SVILUPPI PER IL FUTURO

Il settore del jewelry design e dell’Alta Gioielleria sta subendo molte trasformazioni. Un passaggio importante, infatti, sta avvenendo in questi anni. La tradizione radicata sta lasciando spazio a una maggiore apertura all’innovazione digitale e virtuale. I gioielli si stanno digitalizzando, questo è sotto gli occhi di tutti. Le tendenze del futuro dei gioielli parlano chiaro. Nel settore è sempre più richiesto l’uso di software per la progettazione 3D. Allo stesso modo, anche le tendenze stesse dei consumatori stanno cambiando. Essi si orientano sempre di più verso forme che rompono le barriere stilistiche o i canoni classici. Le nuove generazioni hanno una diversa percezione del lusso. Ad esempio, può essere apprezzata più una forma di oreficeria organica e complessa rispetto ad un classico anello solitario. 

Trend positivo nel settore orafo-gioielliero italiano

 

Bisogna partire da un dato. Il settore orafo italiano è più vivace che mai. Come si segnala in questo articolo di Repubblica, ​​c’è un vero e proprio boom nel settore orafo italiano. Il biennio 2021-2022 è stato infatti eccezionale per l’oreficeria italiana. con un aumento significativo delle esportazioni di gioielli, trainato dalla posizione nel segmento di lusso e dell’artigianalità. E poi, anche nel primo semestre del 2023, il comparto dell’oreficeria, argenteria e gioielleria italiano ha evidenziato un trend positivo. Questo si è tradotto in molti risultati. Ad esempio, le vendite estere sono aumentate del 14,2%. Tuttavia, nuove sfide stanno sorgendo. C’è infatti una mancanza di nuovi talenti e di manodopera specializzata. In altre parole, il settore in Italia risente troppo dei vecchi metodi tradizionali e dà poco spazio alle innovazioni stilistiche. Parallelamente, il sapere artigianale viene tramandato a sempre meno persone.  Questo si traduce, per concludere, ad una perdita di preziose conoscenze, che farebbero la differenza se affiancate alle nuove tecniche digitali. La principale preoccupazione nel settore è quindi la carenza di lavoratori qualificati. Bisogna in altre parole passare con urgenza competenze alle nuove generazioni

jewelry designer orafa al lavoro

Le sfide del futuro nella gioielleria e oreficeria

 

Anche per il settore orafo italiano il futuro in questa epoca è comunque pieno di sfide e incertezza. Nonostante i successi recenti, infatti, il settore orafo affronta incertezze internazionali, con preoccupazioni legate all’inflazione, alla crisi energetica e ai conflitti geopolitici. Le aziende, seppur ottimiste, sono prudenti. Soprattutto quelle medio piccole che operano solo nel mercato interno. Sicuramente una strategia per far fronte a questi pericoli è proprio il workflow digitale. Essere snelli, adattare velocemente la produzione. Cambiare strategia di produzione senza grossi investimenti. Un partner esperto nella manifattura digitale potrebbe essere un valido aiuto per una bottega orafa. 

3DiTALY E’ IL NOSTRO PARTNER AFFIDABILE NELL’OREFICERIA

3DiTALY è il nostro partner sicuro e affidabile nella prototipazione e produzione rapida di gioielli. Qual’è il macchinario che nel 2024 può aiutare in modo più proficuo un orafo? Sicuramente una stampante 3D stereolitografica. I tecnici 3DiTALY sono specializzati nell’uso delle stampanti 3D Formlabs per l’Oreficeria. Una stampante 3D per l’oreficeria usa una resina fotosensibile per creare in serie anelli. La resina si comporta infatti come la cera persa. Ma la stampante 3D ha anche un ulteriore vantaggio. Può stampare piccoli lotti di modelli identici. Detto in altri termini, questo permette di saltare il processo di gommatura. 

Nuove forme, nuovi stili

 

Sia che si tratti di oreficeria (lavorazione dei metalli per la creazione di gioielli), sia che si tratti di gioielleria (creazione di gioielli utilizzando anche le pietre preziose), il trend non cambia; stiamo assistendo ad una rivoluzione delle forme e degli stili. Il mondo post crisi ha una grande fame di Alta Gioielleria. Ma non uguale a prima. Il mondo del fashion in questi ultimi anni è mutato parecchio. Siamo di fronte perciò a un cambio generazionale nel settore della gioielleria. Questo cambio è caratterizzato dall’evoluzione dei comportamenti degli utenti e dalla ridefinizione del settore stesso. Le nuove generazioni di gioiellieri mostrano una mentalità orientata al mercato e meno legata alla tradizione, sfidando i modelli di business obsoleti che non soddisfano più le esigenze e i gusti del mercato moderno. Sono designer molto attenti alla Manifattura Digitale, e all’esplorazione di forme nuove, insolite ed elaborate. In altri termini, gioielli eleganti e sofisticati, caratterizzati da superfici sinuose, arrotondate e dall’assenza di simmetria. I gioielli sono definiti “organici” poiché replicano le imperfezioni del mondo naturale, attingendo ispirazione dalla natura stessa.

Per quanto riguarda i materiali, oro, diamanti e pietre preziose restano i protagonisti, ma anche qui vengono esplorate nuove strade. Ad esempio, la stampa 3D consente la produzione di materiali innovativi e indossabili che possono sostituirsi ai metalli. 

Si seguono inoltre i principi della customizzazione di massa. Le produzioni non sono più fatte in grandi volumi standardizzati. Tecniche come la scansione 3D del corpo umano, ad esempio, permettono ai CAD designer di modellare anelli e accessori al computer direttamente sulle mani o sul collo del cliente. Creando, insomma, estensioni super personalizzate della persona. Ogni pezzo sarà pertanto davvero unico. Gioielli impattanti, capaci di parlare direttamente alla personalità e allo spirito del cliente.

anello organico creato n grasshopper

Oltre lo spazio fisico

 

O ancora, si sta diffondendo la produzione di pezzi creati esclusivamente per il Metaverso. E quindi con forme che sfidano fisica e gravità, effimere ed eteree, fatte per esistere solo nel mondo digitale. La pandemia ha accelerato la trasformazione digitale nell’Alta Gioielleria, con la necessità di adottare piattaforme di e-commerce e l’uso di tecnologie come NFTs (non-fungible tokens) per creare opere d’arte digitali legate a gioielli fisici. Beyond Wonder, ad esempio, è il primo gioiello NFT di Bulgari.

an NFT jewel

Uno dei corsi più veloci ma al contempo completi per aggiornare la tua professione di orafo ai mutamenti degli ultimi anni è Oreficeria Digitale. E’ un corso storico di DamA. E’ infatti portato avanti da anni. Questo corso ha formato anche molti newcomers. In altre parole, questo corso riesce a dare sia una prima infarinatura a chi si affaccia per le prime volte nel mondo orafo, sia un aggiornamento a chi lavora da tempo in questo campo.  Inoltre, molti marchi rinomati operanti nel Luxury Design si sono affidati a noi sia per formare i propri designer che per inserire i nostri migliori allievi come tirocinanti nei propri reparti .

CORSO DI OREFICERIA DIGITALE PER PROGETTARE IN CAD GIOIELLI

Verso una mappa multipolare

 

Cambia infine anche la geografia della produzione made in Italy. Fino ad ora i poli tradizionali della gioielleria in Italia erano città come Arezzo, Vicenza, Valenza, Marcianise. Queste roccaforti non sono più sole. Altri poli si sono aggiunti all’elenco. Ad esempio due grandi città come Roma e Milano. Ma non solo. Grazie alla manifattura digitale, sono esplose start-up di designer e piccole botteghe di autoproduzione in ogni angolo di Italia. Questo anche grazie alle possibilità offerte dalle vetrine e-commerce. Questi giovani artisti infatti sanno sfruttare appieno il potenziale del web per arrivare anche ad un pubblico internazionale di nicchia e molto esigente. Con il workflow offerto da uno scanner 3D orafo associato ad una stampante 3D oggi davvero chiunque può, con un pò impegno e una solida base di competenza, aprire un proprio brand di jewelry and luxury design.

RUBINSCAN J1

Se sei intenzionato ad aprire una tua attività nell’oreficeria sfruttando i benefici della manifattura digitale, non potrai prescindere dal dotarti di uno scanner 3D. Ma non uno qualsiasi. Ti servirà uno strumento fatto apposta per stare in un banco orafo, dotato di grande accuratezza, perfetto per anelli e oggetti molto piccoli. I nostri partner 3DiTALY hanno quello che ti serve. Parliamo di RubinScan J1.

Brandizzazione, digitalizzazione, sostenibilità.

 

Orafi e gioiellerie sono perciò in piena ripresa. D’altra parte, lo abbiamo detto, si può andare incontro ad una scarsità di materie prime. Gli orafi oggi sono ben consapevoli di questo aspetto. Ma la passione per i gioielli cresce, in Italia e nel Mondo. Il mercato continua a richiedere prodotti. Perciò il pubblico giovane, sia dei produttori che dei fruitori, è molto più attento alla questione dell’etica e della sostenibilità.  C’è una crescente attenzione alla produzione responsabile nel settore, con l’uso di diamanti etici, materiali sostenibili e alternativi, anche “poveri”. Oltre al coinvolgimento in iniziative che garantiscano la provenienza etica delle gemme. Per concludere, Il futuro del settore sarà quindi influenzato da tre principali fattori: brandizzazione, digitalizzazione e sostenibilità. Per prima cosa, si prevede un aumento di nuove marche di nuovi designer, supportati dalle vendite online. In secondo luogo verrà posta un’enfasi particolare sulla progettazione CAD connessa all’esplorazione di nuove forme, che diventerà un elemento chiave nelle decisioni d’acquisto del pubblico. Infine, il ruolo delle nuove Generazioni: Le nuove generazioni, in particolare la Generazione Z, mostrano un forte interesse per la sostenibilità e la trasparenza. Le aziende orafo cercano di avvicinare questi giovani per trovare nuovi clienti e apportare innovazioni digitali e sostenibili al settore.

Conclusioni: la formazione digitale come cifra del cambiamento

 

Lo avrete capito. Il mercato è in fermento è per i giovani designer ci sono molte opportunità. E’ necessario, ad ogni modo, formarsi per poter affrontare le sfide della nuova gioielleria con competenza e professionalità. La chiave è combinare tradizione e innovazione per soddisfare le esigenze dei consumatori moderni. Se sei interessato ad esplorare le nostre offerte formative nell’Oreficeria Digitale, compila il seguente form:

    Nome *

    Cognome *

    Provincia *

    Email *

    Telefono

    Modalità di corso preferita

    Attuale occupazione

    Come sei venuto a conoscenza del corso? *

    Messaggio

    Per maggiori informazioni leggi l' informativa privacy completa.


     



    DAMA è un regolare ARTC (Authorized Rhino Trainer Center) i cui formatori ART (Authorized Rhino Trainer) sono abilitati ad erogare attestati Rhinoceros livello I e livello II di Rhinoceros. Consultare la nostra offerta formativa per maggiori dettagli o scrivere a info@dama.academy

    Per ricevere tutte le news in merito a corsi ed eventi iscriviti alla nostra newsletter

    Impossibile salvare la tua iscrizione. Per favore riprova.
    Iscrizione effettuata
    Ti abbiamo inviato una mail di conferma.